Home - Ricette - Biscotti paleo ai datteri senza zucchero

Biscotti paleo ai datteri senza zucchero

Condividi sui social network:

Oppure copia e condividi questo URL

Biscotti paleo ai datteri senza zucchero

  • 25
  • Medio

Ingredienti

200g Farina di mandorle Vai all'ingrediente
2 Uova
3 Datteri morbidi
1 cucchiaino Aceto di mele Vai all'ingrediente
1/2 cucchiaino Bicarbonato di sodio Vai all'ingrediente
3 cucchiai Acqua

Ingredienti

Introduzione

Condividi

Il frutto meraviglioso del dattero non avrebbe bisogno di nessuna aggiunta per essere uno snack gustoso e genuino (senza però abusarne), ma qui lo abbiamo voluto impiegare in una ricetta per nostra figlia, che non si fida ancora di mangiare i datteri, ma le piacciono molto i biscotti. Quindi abbiamo voluto creare questi biscotti paleo ai datteri senza zucchero (e vorrei aggiungere, senza nessun altro dolcificante) per avere uno snack genuino e naturale senza nessuna aggiunta di cibi elaborati. In tutta sincerità, questi biscotti sono piaciuti tantissimo anche a noi genitori! Ecco qui sotto i passi semplicissimi per la loro preparazione:

Preparazione

1
Fatto

Mettete la farina di mandorle in un contenitore capiente, poi togliete il nocciolo ai datteri e sminuzzateli con l'aiuto di un buon coltello da cucina.

2
Fatto

Unite i datteri sminuzzati alla farina di mandorle, poi aggiungete le uova, il bicarbonato di sodio

3
Fatto

3 cucchiai di acqua e un cucchiaino di aceto di mele (consiglio: iniziate con 3 cucchiai di acqua, non di più, siete sempre in tempo ad aggiungerne un'altro)
Formate poi una massa abbastanza consistente: se troppo asciutta aggiungete pure un po' di acqua, altrimenti lasciatela così riposare in frigo per mezz'ora. Dopodichè create dei medaglioni di circa 4cm di diametro e mezzo cm di altezza e metteteli in una teglia da forno a distanza di 1cm l'uno da l'altro.

4
Fatto

Infornate a 175 gradi in forno ventilato per 15 minuti: quando iniziano a diventare un po marroni ai bordi saranno pronti. Sfornate, lasciate raffreddare su un piano rialzato e dopo 15-20 minuti potete già gustarveli!


Gabriele

Aggiungi un commento